Unità Clinica

Medicina Generale e Oncologia

Un riferimento per la cura dei tumori solidi

L'Unità Operativa di Medicina Generale ad Indirizzo Oncologico si occupa della diagnosi e terapia delle principali neoplasie solide, con particolare riferimento al:

  • tratto gastro-intestinale
  • fegato e vie biliari
  • mammella
  • polmone
  • apparato genito-urinario maschile e femminile.

Un’equipe multidisciplinare è presente in ogni fase del percorso di cura dalla diagnosi, dalla terapia fino al follow-up.

L’oncologia interventistica

Nell'attività di oncologia interventistica rientrano:     

  • trattamenti ablativi percutanei ecoguidati di termoablazione ed alcolizzazione delle lesioni neoplastiche primitive e secondarie epatiche;
  • trattamenti loco regionali delle neoplasie primitive e secondarie epatiche: chemioembolizzazione transarteriosa epatica;
  • posizionamento di accessi vascolari venosi centrali;
  • trattamenti delle complicanze della cirrosi epatica (ascite, ipertensione portale);
  • patologie internistiche di carattere epatologico e patologie ematologiche solide.

 

L’umanizzazione delle cure

Il paziente viene seguito a 360 gradi, in ogni fase della malattia, con particolare attenzione all’aspetto psicologico, per non farlo sentire mai solo durante il percorso di cura e nelle fasi della malattia. La psicologa di reparto organizza colloqui anche con i familiari per supportarli e fornire loro gli strumenti per gestire al meglio le difficoltà.

L’attività ambulatoriale

L’Unità Operativa ha un ambulatorio dedicato che si occupa anche di:              

  • diagnostica delle principali epatopatie, con particolare riferimento a epatiti virali B e C; epatopatie da accumulo di ferro; epatiti autoimmuni; cirrosi biliare primitiva;
    • follow-up clinico ed ecografico della cirrosi epatica;
    • trattamento con salasso terapia dell’epatopatia da accumulo di ferro;
    • diagnostica invasiva eco guidata (ago biopsia, ago aspirato) delle lesioni focali epatiche;
    • diagnostica ecografica con mezzo di contrasto delle lesioni focali epatiche;
    • diagnostica ecografica e cito/istologica (ago biopsia, ago aspirato) di noduli  mammari, masse addominali, linfonodi, lesioni cutanee;
    • paracentesi;
    • toracentesi;
    • agoaspirati/ago-biopsie midollo osseo.
100

Termoablazioni e chemioembolizzazioni epatiche

200

Ricoveri

Tecniche innovative per combattere il tumore

La Termoablazione con microonde

Vengono utilizzate tecniche innovative per sconfiggere alcune tipologie di tumore. Tra queste la Termoablazione con microonde che permette di trattare lesioni tumorali più voluminose, in un intervallo di tempo minore rispetto ad altre metodiche.

La procedura è utilizzata in particolar modo per il trattamento dell'epatocarcinoma, il più frequente tumore primitivo del fegato e anche delle metastasi epatiche originatesi da tumori primitivi di sedi extra-epatiche.

L’intervento di termoablazione è di breve durata e si effettua in sedazione profonda. Prevede ricoveri brevi, in media di due o tre giorni e può essere ripetuto in sedute successive in caso di comparsa di nuove lesioni.

Questa tecnica mininvasiva, in alcuni casi si propone come valida alternativa all'intervento chirurgico, rispetto al quale è meglio tollerata dal paziente e gravata da un minor tasso di complicanze.

Staff

  • Dott. Guido Poggi 
  • Dott.ssa Benedetta Montagna
  • Dott. Giovanni Bernardo
  • Dott.ssa Maria Rosa Strada
  • Dott.ssa Roberta Macri.

Info e numeri utili

Medicina Generale e Oncologia

Studio Coordinatore Infermieristico Tel: 0382.433786

Il servizio si trova: 4’ piano dell'Ospedale

Call Center SSN
Call Center Solventi e Convenzionati

Tel: 0382.433740