Unità Clinica

Centro di Ortopedia Protesica Robotica Avanzata Mininvasiva OPRAM

Tecniche mininvasive per interventi di protesi d’anca e ginocchio

Il Centro di Ortopedia Protesica Robotica Avanzata Mininvasiva OPRAM del Policlinico San Pietro, diretto dal dottor Michele Massaro, si pone come punto di riferimento a livello provinciale e nazionale, per il trattamento della coxartrosi e della gonartrosi, patologie degenerative e post-traumatiche che necessitano di un approccio chirurgico, (protesi anca mini invasiva, protesi ginocchio mini invasiva) o riabilitativo.

I punti di forza di OPRAM sono:

  • alta tecnologia e precisione grazie anche all’ausilio di robot;
  • tecniche mini-invasive e protocollo fast track;
  •  protesi di ultima generazione con materiali evoluti e biocompatibili.

Percorsi personalizzati

Prima dell’intervento, lo specialista, altamente specializzato in mini invasiva, esegue un planning preoperatorio computerizzato finalizzato ad assicurare la massima efficienza durante l’intervento e a individuare la soluzione protesica più indicata per quello specifico paziente non solo in funzione della morfologia e qualità dell’osso, ma anche in base all’età, allo stile di vita e alle sue aspettative. 

La precisione chirurgica, nel caso della protesi d’anca è garantita in particolare anche dall’innovativa tecnica chiamata ‘femur first che permette di progettare una protesi su misura con la massima accuratezza e precisione al fine di:

  •  ridurre ulteriormente il rischio di usura e lussazione;
  • rendere la protesi più anatomica.

Gli elementi distintivi di OPRAM

Tecniche mini – invasive e protocollo fast track

L’attività di chirurgia protesica degli specialisti di OPRAM si ispira ai principi della cosiddetta TSS (Tissue Sparing Surgery, ovvero chirurgia a risparmio tissutale), un approccio mini invasivo che consente di:

  •  ridurre il trauma chirurgico al paziente;
  •  salvaguardare il più possibile i tessuti del corpo (muscoli, porzioni ossee, cartilagine).

Tutto questo permette di velocizzare i tempi di guarigione e poter applicare il protocollo Fast Track (letteralmente “percorso rapido”) che dimezza i tempi di degenza in ospedale (3-5 giorni), di riabilitazione (7-10 giorni) e di recupero (2-4 settimane) rispetto all’intervento chirurgico tradizionale, oltre a prevedere una ridotta somministrazione di oppiacei e l’abbandono della pratica del digiuno pre-operatorio per favorire uno stato metabolico/nutrizionale ottimale.

Di grande importanza è, in particolare, la ripresa funzionale precoce: il paziente viene fatto alzare il giorno stesso dell’intervento (entro 6 ore) o il giorno seguente per riattivare subito la muscolatura, ridurre il dolore, prevenire complicazioni respiratorie e cardiocircolatorie.

Protesi di ultima generazione

Con l’intervento protesico mini – invasivo vengono impiantate protesi di ultima generazione, più piccole e resistenti di quelle tradizionali.

Da un lato quindi si riducono incisioni, perdite ematiche, tempi di tempi di intervento e di recupero (dimezzati), rischio di complicazioni post-operatorie (infezioni, lussazioni). Dall’altro, aumenta la durata media delle protesi.

Assistenza robotica per una maggiore precisione

La tecnologia assistita dal Robot aiuta il chirurgo a pianificare ed eseguire l’intervento protesico in modo ancora più accurato ed efficiente rispetto alla tradizionale chirurgia. Nella fase pre-intervento permette di creare un modello digitale 3D personalizzato dell’articolazione.

Durante la procedura, il Robot lavora insieme alle mani esperte del chirurgo per ottenere un posizionamento estremamente accurato dell'impianto in base all’anatomia del paziente.

Riabilitazione  post - intervento

Dopo l’intervento, il paziente ha la possibilità di proseguire il ricovero in regime riabilitativo con l’assistenza di fisiatri specialisti e fisioterapisti specializzati nella riabilitazione protesica che lavorano in team e sinergia con il chirurgo ortopedico.

Staff

  • Dott. Michele Massaro, responsabile
  • Dott. Roberto Esposito
  • Dott. Emanuele Maiorano
  • Dott. Federico Mela

Info e numeri utili

Centro OPRAM

Tel: 035.604234

Segreteria dott. Massaro

tel: 345.1150832

 

Dove si trova

Il Centro OPRAM si trova al piano 0 – lotto E

 

 

Prenotazioni

Call center: 035.6225701 (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00)

Piano -1

Ricoveri con SSN - Servizio Sanitario Nazionale

Call center: 035.604430 (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 15.00)

Piano -1 area CUP

Ricoveri in regime di solvenza

Call center: 035.604427 (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00)

Piano -1 area privati