World Cancer Day: 'io sono e lo farò'

PUBBLICATO IL 18 FEBBRAIO 2019

Un’iniziativa di sensibilizzazione significativa, un importante richiamo a riflettere su cosa ognuno può fare per combattere il cancro, dalle istituzioni agli esperti, dai pazienti ai cittadini, tutti fin dalla giovane età. Ma non solo: la Giornata Mondiale contro il Cancro è un invito a chiedersi come dobbiamo e possiamo sostenere la ricerca, come aiutare ed essere di aiuto a chi sta lottando, come informarsi in modo corretto e adottare stili di vita raccomandati. Non a caso il claim della campagna triennale che ha inizio quest’anno è stato "I Am and I Will"- “Io sono e Io farò”, un invito forte all’azione e all’impegno personale, associazionistico e istituzionale.

I numeri del cancro

L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro stima che un uomo su cinque e una donna su sei in tutto il mondo svilupperà il cancro nel corso della propria vita, con una mortalità di un caso su otto per gli uomini e di un caso su 11 nelle donne. Ciò equivale a circa 9,6 milioni di persone morte di cancro nel 2018. In Italia nel 2018, sono stati diagnosticati circa oltre 373 mila nuovi casi di tumore maligno. Evitare di ammalarsi dipende anche da noi. Fondamentale per prevenire molti tipi di tumore è adottare stili di vita più salutari come suggerito anche dal dott. Gianluca Fogazzi, specialista oncologo dell’Istituto Clinico S. Anna. 

“Esistono fattori di rischio, comportamentali e alimentari anche se non dobbiamo mai scordare il sano buon senso ed approfondimento delle fonti delle tante informazioni circolanti. Mi pare estremamente interessante segnalare l’iniziativa della nostra associazione nazionale (AIOM) che vuole mettere a disposizione di tutti informazioni chiare in merito a temi “caldi” quali alimentazione, cure alternative, cause, piante e vitamine”.


 

  • Cura e Prevenzione