Controllo nei con l’ABCDE e l’esame con dermatoscopio

PUBBLICATO IL 27 AGOSTO 2019

Grandi o piccoli, chiari o scuri, pochi o tanti. I nei sulla pelle hanno caratteristiche diverse e possono anche cambiare nel tempo. Tenerli sotto controllo è il primo passo per la prevenzione del melanoma, patologia molto diffusa ma che se diagnosticata tempestivamente può essere sconfitta. Scopriamo in cosa consiste il controllo dei nei con gli specialisti di Smart Clinic.

Vi prendete molta cura della vostra pelle. Ma date mai un’occhiata ai vostri nei? Guardandovi allo specchio, vi è sembrato di vederne uno che ha cambiato forma o dimensione? Con un esame dei nei, o per meglio dire dei nevi, potrete controllare e verificare eventuali anomalie e giocare d’anticipo, prevenendo una patologia molto diffusa: il melanoma. Ogni anno a circa 14mila persone in Italia viene diagnosticato questo tumore della pelle che se trascurato può portare a conseguenze molto gravi. La prevenzione resta quindi l’arma più efficace, perché anche se si tratta di un tumore aggressivo può essere “curato” se diagnosticato nella fase iniziale. Fondamentale è far controllare i nevi da uno specialista, così da individuare quelli “sospetti”. 
I nevi hanno una loro vita: nascono, crescono, maturano e rimangono stabili per decenni. Se però il cambiamento è improvviso oppure compaiono nevi “anomali” è bene non sottovalutare. Un nevo è sospetto quando non rispetta le regole dell’ABCDE, cioè A -simmetria; B-ordi irregolari; C-olori multipli associati; D-imensione; E-voluzione in breve periodo (qualche settimana o mese). Il controllo dei nevi consiste in una visita clinica specialistica dermatologica con l’utilizzo del dermatoscopico, uno strumento che ingrandisce e illumina strutture altrimenti non visibili a occhio nudo, permettendo di valutare in modo accurato eventuali modifiche strutturali e cellulari. Il controllo andrebbe fatto periodicamente, con cadenze stabilite dal dermatologo, a seconda della quantità e tipologia dei nevi. Fondamentale poi, tra un controllo e l’altro, è l’auto-osservazione. In caso di nevi di particolare dubbio diagnostico può essere utile la mappatura dei nevi con videodermatoscopio (dermatoscopio collegato a un pc che permette di archiviare e immagazzinare immagini di nevi). 

L’ambulatorio di dermatologia è attivo presso Smart Clinic:
Le Due Torri” di Stezzano
Oriocenter
Cantù 2000
La Corte Lombarda” di Bellinzago

  • Cura e Prevenzione