Tamponi nasofaringei all’aeroporto di Linate: tutte le informazioni

PUBBLICATO IL 26 AGOSTO 2020

Chi rientra da Francia, Croazia, Grecia, Malta e Spagna può fare il tampone obbligatorio per la diagnosi di COVID-19 all’aeroporto di Linate. Tutte le informazioni per accedere all’esame.

(*aggiornamento 22 Settembre 2020)

Per tutti coloro che rientrano da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, è possibile effettuare il tampone per la diagnosi di COVID (obbligatorio dal 13 agosto secondo l’Ordinanza del Ministro della Salute del 12 agosto 2020 e all’Ordinanza n. 597 di Regione Lombardia del 15 agosto) direttamente all’aeroporto di Linate

Dal 22 settembre tale obbligo è previsto anche per i rientri dalla Francia, da Parigi e dalle seguenti Regioni: Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

Il servizio è attivo da venerdì 21 agosto, coordinato da ATS Città Metropolitana di Milano, e i test vengono svolti e processati dal personale sanitario dell’IRCCS Policlinico San Donato

Come accedere al servizio

Per sottoporsi al tampone obbligatorio presso l’aeroporto di Linate è utile sapere che:

  • sono disponibili tre postazioni per l’esecuzione del tampone nasofaringeo, collocate in un’area sterile della zona arrivi/ritiro bagagli dello scalo milanese;
  • l’accesso è consentito solo ai passeggeri provenienti da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, Parigi e regioni francesi sopra citate;
  • le postazioni sono attive in concomitanza dell’arrivo dei voli dai 5 paesi;
  • non è necessaria la prenotazione, è sufficiente mettersi in coda;
  • il tampone sarà eseguito gratuitamente in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale;
  • possono usufruire del servizio i cittadini residenti in Lombardia e in altre regioni d’Italia, oltre che i cittadini stranieri.

Raccomandazioni in attesa dell’esito

Una volta effettuato il tampone, il campione viene inviato al laboratorio di microbiologia dell’IRCCS Policlinico San Donato e processato. Il test produce un risultato positivo o negativo per la presenza del virus SARS-CoV-2.

L’esito è disponibile in 48 ore e, in attesa di riceverlo, si raccomanda, quando possibile, di mantenere l’isolamento domiciliare, prestando attenzione al distanziamento dai familiari e utilizzando la mascherina, soprattutto in presenza di parenti anziani o fragili. Se è indispensabile uscire di casa, indossare sempre la mascherina, anche all’aperto.

Comunicazione dell’esito del tampone e richiesta del referto

Solo i cittadini risultati positivi al tampone vengono contattati dal personale dell’IRCCS Policlinico San Donato entro 48 ore.

Dopo 3 giorni è possibile recuperare il referto del tampone: per i cittadini lombardi accedendo al Fascicolo Sanitario Elettronico, oppure inviando una mail a Controllipsd@grupposandonato.it.

Autocertificazione obbligatoria

È importante ricordare che è obbligatorio comunicare il proprio ingresso in Italia all'azienda sanitaria locale di riferimento (in Lombardia alla ATS). Tale obbligo è valido per chi risiede o ha soggiornato/transitato in Croazia, Grecia, Malta, Spagna, Francia.

Per coloro che in Italia risiedono o soggiornano nella Provincia di Milano la comunicazione andrà trasmessa all’ATS di Milano tramite compilazione del form online a questo link.

Prenotazione del tampone nasofaringeo nelle strutture del Gruppo San Donato

In alternativa, i viaggiatori di ritorno da Croazia, Spagna, Grecia, Malta, Francia possono prenotare il tampone per la diagnosi di COVID-19 (gratuitamente in convenzione SSR) in una delle strutture del Gruppo San Donato:

  • IRCCS Policlinico San Donato;
  • Istituto Clinico Sant’Ambrogio - Palazzo della Salute;
  • la Fiera di via Lunga di Bergamo in modalità "drive-through", ovvero mentre la persona è seduta all'interno del proprio mezzo di trasporto (il servizio è svolto da operatori degli Istituti Ospedalieri Bergamaschi, cioè Policlinico San Marco, Policlinico San Pietro, Smart Clinic, Centro Diagnostico di Treviglio).

Per procedere alla prenotazione, chiamare il call center dedicato 02-87370510, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19, il sabato e la domenica dalle 9 alle 17.

 

Cura e Prevenzione