Endometriosi: cos’è e che sintomi ha, le risposte dello specialista

PUBBLICATO IL 04 OTTOBRE 2019

L’endometriosi è una patologia ginecologica che può condizionare in negativo la qualità della vita di una donna. È una malattia legata al funzionamento dell’attività ovarica e in Italia colpisce almeno 3 milioni di donne in età fertile.

Il Dott. Claudio Paganotti, specialista ginecologo dell’Istituto Clinico Città di Brescia, ci spiega le cose da sapere su questa malattia:

“L’endometriosi - spiega il medico - è una malattia cronica e invalidante, caratterizzata dalla presenza di endometrio, tessuto che normalmente riveste la cavità uterina, al di fuori dell’utero. Il tessuto endometriosico è estrogeno-dipendente, per cui ciclicamente mima le mestruazioni: prolifera e sanguina, provocando dolori pelvici cronici. La malattia, infatti, regredisce con la menopausa”.

Endometriosi: cause e sintomi

Come e dove colpisce l’endometriosi? Risponde lo specialista: “In Italia, affligge il 10-15% delle donne in età riproduttiva: in totale si stimano almeno tre milioni di donne con casi di endometriosi. Il picco è situato tra i 25 e i 35 anni, ma può interessare anche fasce d’età inferiori”.

Le cause di questa patologia non sono ancora del tutto chiare: “Una delle ipotesi più accreditate è il passaggio durante i cicli mestruali di frammenti di endometrio dall'utero nelle tube e da queste nelle pelvi, dove s’impiantano sul peritoneo e sulla superficie degli organi pelvici”, spiega il Dottore.

Le zone colpite possono essere diverse: “L’endometriosi, di solito, si localizza nella cavità pelvica, più frequentemente sulle ovaie e sul peritoneo. Spesso le lesioni endometriosiche coesistono a carico di altri organi”.

Sintomi e diagnosi

La diagnosi dell’endometriosi non è sempre semplice, tuttavia, è lo strumento migliore per affrontarla soprattutto se riesce ad essere tempestiva.

Tra i sintomi da monitorare, questi sono quelli più frequenti: “Le donne affette da endometriosi riferiscono dolore pelvico cronico, che si aggrava soprattutto prima e durante il ciclo mestruale. Il dolore può verificarsi anche durante i rapporti sessuali (dispareunia) e, talvolta, alla minzione (disuria) e alla defecazione (dischezia).

Questo dolore ha un notevole impatto sulla qualità di vita, interferendo con le attività quotidiane e le relazioni interpersonali”.

In conclusione, quando si provano i sintomi che abbiamo elencato e si sospetta una endometriosi, la prima cosa da fare è parlarne con il proprio medico. Affidarsi, quindi, ad uno specialista per ottenere una pronta diagnosi, grazie ad esami specifici, e un percorso di cure adeguate che ridiano serenità e una vita normale.

  • Cura e Prevenzione