Inizio dell'età fertile nella donna e i fattori che possono influire sull’età della prima mestruazione

PUBBLICATO IL 21 MARZO 2019

Inizio dell'età fertile nella donna e i fattori che possono influire sull’età della prima mestruazione

Il termine menarca, primo flusso mestruale della donna, deriva dal greco ed è composto dai vocaboli mén, ménos"mese" e arché "inizio". Inoltre il nome ricorda la dea Mena che, nell’antica mitologia romana, era la dea protettrice delle mestruazioni e della fertilità.
 
Quando inizia il menarca? 

Lo abbiamo chiesto al Dott. Claudio Paganotti, specialista ginecologo dell’Istituto Clinico Città di Brescia. “La prima mestruazione - ci ha spiegato - arriva negli anni delle elementari, medie e nei primi anni delle scuole superiori. L’inizio del menarca varia dai 12 ai 14 anni, ma può verificarsi più precocemente (8 anni) per esempio nelle ragazze sovrappeso, o più tardivamente (16 anni) per esempio nelle ragazze sottopeso o che svolgono intensa attività fisica. Comunque i fattori, che possono influire sull’età della prima mestruazione, sono diversi: genetici, climatici, alimentari e socio-economici”. 

Cosa sono la mestruazione e il ciclo mestruale? 

“La mestruazione è la perdita di sangue e tessuto proveniente dall’utero, che avviene ogni mese. In media dura 2-7 giorni e la quantità è di circa 35 ml. Il ciclo mestruale, invece, è il tempo tra una mestruazione e quella successiva, che dura circa 28 giorni. Dalla sua regolarità deriva il termine “regole” per indicare i flussi mestruali. Talvolta possono trascorrere 6 o più anni dal menarca, prima che il ciclo diventi regolare”.  

Come prepararsi all’arrivo della prima mestruazione? 

“È corretto prepararsi alla prima mestruazione tenendo pronti in casa o da portare con sé degli assorbenti igienici e/o dei tamponi. A volte le mestruazioni sono annunciate qualche mese prima da perdite biancastre e alcuni giorni prima da tensione al seno e mal di pancia, altre volte, invece, tutto tace: piccole perdite rosse o scure macchiano la biancheria intima. Gli assorbenti sono applicati nella parte interna degli slip, dove assorbono il sangue, che esce dalla vagina. I tamponi, invece, sono inseriti in vagina e assorbono il sangue, prima che esca dalla vagina. Assorbenti e tamponi dovrebbero essere cambiati ogni 4-8 ore; talvolta anche più spesso a causa di un flusso più abbondante”.

Dopo il menarca la crescita è bloccata? 

“In genere una ragazza può crescere in altezza per altri 2 anni. In particolare la crescita delle gambe può continuare fino a 2 anni e 6 mesi dopo il menarca. La colonna vertebrale, invece, può crescere per un periodo più lungo, cioè finché l’altezza da seduta non raggiunge il 52% dell’altezza in posizione eretta”.

  • Cura e Prevenzione