Artrite reumatoide: sintomi, diagnosi e cura

PUBBLICATO IL 15 FEBBRAIO 2019

L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica autoimmune, che agisce sulle articolazioni del corpo e che si manifesta soprattutto nelle donne tra i 40 e i 60 anni. La malattia ha un esordio improvviso con una sintomatologia che potrebbe aggravarsi con il tempo fino a deformare le articolazioni del paziente che ne è affetto. Chiediamo al dott. Pietro Gallotti reumatologo, medico internista ed oncologo dell’Istituto Clinico Beato Matteo di Vigevano in cosa consiste questa patologia e quali cure abbiamo a disposizione per tenerla sotto controllo

Dottore, quali i sintomi principali? 

“La malattia inizia in modo subdolo: il soggetto accusa stanchezza, febbricola, dolore spesso notturno o durante tutta la giornata. Il dolore, caratteristica fondamentale della malattia, si manifesta a riposo e colpisce più frequentemente mani, polsi, spalle, ginocchia e piedi. La rigidità articolare mattutina con impaccio ai movimenti e la comparsa di gonfiore articolare sono elementi fondamentali per la diagnosi.”

Diagnosi

“Lo specialista reumatologo riesce a diagnosticare la malattia dopo aver ascoltato i disturbi del paziente e dopo averlo visitato. Semplici esami ematici, radiografici ed ecografie articolari servono a confermare la diagnosi. E’ importante che dalla manifestazione dei primi sintomi, alla diagnosi vera e propria non passi troppo tempo: questo consentirà di trattare precocemente la malattia e di ritardare ed impedire la comparsa di deformità articolari permanenti, consentendo al paziente di condurre una vita il più normale possibile”. 

Cure 

Le terapie proposte mirano al controllo del dolore e a prevenire la comparsa di erosioni articolari, consentendo al paziente di condurre una vita il più normale possibile. I farmaci di comune impiego comprendono antinfiammatori, cortisonici a basse dosi, idrossiclorochina, sulfasalazina, methotrexate, fino ai farmaci biologici per le forme più aggressive della malattia.” 

  • Cura e Prevenzione