Macchie della pelle: i rimedi, dal peeling al laser, per attenuarle

PUBBLICATO IL 03 SETTEMBRE 2019

Sono uno degli inestetismi più diffusi, soprattutto quando si torna dalle vacanze dopo aver trascorso ore al sole. Parliamo delle macchie. Oggi esistono diversi rimedi, dal peeling al laser, che in mani esperte, possono aiutare ad attenuarle. Conosciamole meglio con l’aiuto dei nostri esperti.

Le macchie cutanee o discromie, che in genere colpiscono prevalentemente volto e mani, sono zone di iperpigmentazione causate da un’aumentata attività dei melanociti, cioè le cellule che producono la melanina (ndr. pigmento che serve per proteggere la pelle dall’azione dannosa dei raggi solari)

Le cause possono essere diverse: scottature, ustioni, esposizione solare senza protezione ma anche effetti indesiderati di peeling cutanei o ceretta, reazioni a trucchi, cosmetici o profumi. Il problema, inoltre, si accentua con l’età a causa del fisiologico rallentamento del turnover cellulare, il processo di ricambio delle cellule che permette alla pelle di rigenerarsi continuamente eliminando anche l’eccesso di melanina. La loro comparsa, inoltre, è favorita da alcune condizioni che determinano la formazione di radicali liberi dannosi per la cute, come fumo, dieta troppo ricca di grassi, inquinamento ambientale, acne, squilibri ormonali (ad esempio in gravidanza e menopausa) e contraccettivi orali. 

Cosa fare allora per ridurne l’impatto?

Quando sono di dimensioni notevoli o in zone importanti dal punto di vista estetico, come il volto, si possono utilizzare trattamenti diversi che il medico suggerirà a seconda del caso specifico: pomate schiarenti, peeling, laser che, grazie alla sua lunghezza d'onda specifica, rompe il pigmento della melanina “sbiadendo” così la macchia. Per impedire che si ripresenti è importante ricorrere a una protezione alta (50+), non esporsi eccessivamente al sole ed evitare lampade. Il laser è sconsigliato in gravidanza, a persone fotosensibili o con patologie cutanee gravi come sindrome di Ehlers-Danlos, lupus, connettivopatie, sindrome di Cushing.

  • Cura e Prevenzione