Endometriosi, una malattia invalidante

PUBBLICATO IL 05 SETTEMBRE 2019

L’endometriosi è una malattia infiammatoria benigna, cronica e progressiva dovuta alla presenza di endometrio al di fuori della normale sede tipica, cioè l’utero. Come ci ha spiegato il Dott. Eric Francescangeli, specialista ginecologo dell’Istituto Clinico S. Anna, “in pratica, l’endometrio è il sangue che una donna vede durante il ciclo mestruale: una buona parte fuoriesce dalla vagina, una quota si fa strada tra le cellule muscolari dell’utero (miometrio) ed, infine, un’ulteriore piccola quota sembra defluisca attraverso le tube di Falloppio cadendo per forza di gravità sulle ovaie ed intorno a tutto l’utero. Questa è una delle teorie più accreditate sull’origine dell’endometriosi anche se ultimamente si pensa possano essere interessate più cause, dando una accezione all’eziologia di tale patologia come multifattoriale (fattori genetici, stress ossidativi, cause ormonali, sistema immunitario). Questo endometrio ectopico continua a rispondere agli stimoli ormonali ciclici, crescendo e causando un processo infiammatorio con conseguente reazione fibrotica dei tessuti interessati ed alterazione della normale anatomia e funzionalità degli stessi. Le sedi più tipiche dell’endometriosi sono il miometrio, le ovaie, lo spazio tra la vescica e l’utero e lo spazio tra l’utero ed il retto. Esistono anche delle localizzazioni al di fuori della pelvi e le più frequenti sono il peritoneo addominale e quello diaframmatico. L’endometriosi ha un atteggiamento piuttosto aggressivo nei confronti degli organi colpiti e si riattiva mensilmente in corrispondenza del ciclo mestruale. In Italia sono affette da endometriosi il 10-15% delle donne in eta riproduttiva; la patologia interessa circa il 30-50% delle donne infertili o che hanno difficolta a concepire. Le donne con diagnosi conclamata sono almeno 3 milioni. Il picco si verifica tra i 25 e i 35 anni, ma la patologia può comparire anche in fasce d'età più basse. (Fonte Ministero della Salute. Dati aggiornati al 9 aprile 2019). Generalmente la donna con l’endometriosi si rivolge al ginecologo per un decadimento della propria qualità della vita con un impatto negativo nel rapporto di coppia, nell’ambito familiare e sociale”.

  • Cura e Prevenzione