Il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia sostiene l’associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo

PUBBLICATO IL 04 OTTOBRE 2019

Grazie alla generosità dei colleghi del Gruppo Bancario Crédit Agricole, l’Unità di Cardiochirurgia Pediatrica dell’IRCCS Policlinico San Donato avrà presto una macchina cuore-polmone di ultima generazione per la cura delle cardiopatie congenite in età pediatrica

L’innovativo macchinario, che sarà di sostegno importante per le operazioni più difficili, è stata donata all’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo: “Grazie al contributo del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia possiamo contare su una macchina operatoria altamente innovativa, che ci consentirà di effettuare su neonati e bambini gli interventi più critici e allo stesso tempo di formare i tanti medici e infermieri di Paesi come l’Egitto, il Marocco, la Tunisia, per citarne alcuni, a cui offriamo i programmi di formazione di Bambini Cardiopatici nel Mondo” – spiega Alessandro Frigiola, Presidente e fondatore di Bambini Cardiopatici nel Mondo e Direttore dell’Area Chirurgia Cuore - Bambino all’IRCCS Policlinico San Donato di Milano: “Siamo grati ai dipendenti del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia che ci hanno aiutato concretamente a dotarci di una tecnologia ancora, purtroppo, molto rara negli ospedali italiani, soprattutto per la cura delle cardiopatie in età pediatrica. Grazie al loro aiuto oggi abbiamo a disposizione un eccellente strumento per continuare a dare una speranza di vita in più a tanti piccoli cuori”.

La macchina cuore-polmone

La “nuova generazione” di queste macchine per la circolazione extra-corporea consente, infatti, di effettuare interventi cardiochirurgici ottimizzando al massimo i volumi di sangue necessari e di gestire tempestivamente eventuali complicanze, grazie a un monitoraggio continuo degli organi vitali e al tempestivo sistema di allarmi di cui è dotata.

La macchina sarà a disposizione dell’IRCCS Policlinico San Donato entro le prossime settimane per effettuare gli interventi sui piccoli cardiopatici che grazie all’Associazione vengono operati a San Donato Milanese e allo stesso tempo per tutte le attività di formazione ai medici dei Paesi in via di sviluppo finanziate da Bambini Cardiopatici nel Mondo.

Il dottor Francesco Galli, amministratore delegato dell’IRCCS Policlinico San Donato, aggiunge: “La donazione del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia è particolarmente significativa, perché sappiamo che ciascun dipendente ha espresso la sua disponibilità a sostenere il lavoro della nostra unità di Cardiochirurgia Pediatrica. Entrano così a far parte di un grande gioco di squadra, in cui tutti insieme, i nostri donatori, il personale del Policlinico San Donato, gli amici dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo, possiamo fare la differenza. Continuiamo con questo nuovo passo in avanti la lunga tradizione del nostro ‘Ospedale del Cuore’, in cui la cura delle malattie cardiovascolari e la ricerca vanno di pari passo, sempre a fianco dei bambini di tutte le nazionalità e dei nostri pazienti, dal neonato al grande anziano.”

Il payroll giving di Crédit Agricole

I 50mila euro per l’acquisto della macchina sono stati raccolti grazie al payroll giving, meccanismo che si basa su un vero e proprio gioco di squadra condiviso con le Organizzazioni Sindacali del Gruppo. I colleghi del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia rinunciano ai centesimi della propria busta paga mensile e il gruppo compensa l’importo raccolto in modo tale da raggiungere, per ogni collega che aderisce all’iniziativa, la cifra di 1 euro al mese.

“Siamo orgogliosi di dare il nostro sostegno all’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo e al Policlinico San Donato, due eccellenze nel campo della clinica e della ricerca medica – ha dichiarato Roberto Ghisellini, Vice Direttore Generale Retail di Crédit Agricole Italia. Attraverso il payroll giving, possibile solo grazie alla generosità dei nostri colleghi, abbiamo donato in cinque anni circa 350mila euro a numerosi Ospedali e Associazioni d’Italia. È un segnale forte di attenzione e vicinanza alle persone e ai territori.”

Comunicato Stampa

  • Press e Comunicati