L’epistassi si può curare con pomate emollienti?

PUBBLICATO IL 18 LUGLIO 2018

“L’epistassi come ci ha spiegato il Dott. Johnny Cappiello, Responsabile dell’U.O. di Otorinolaringoiatria dell’Istituto Clinico S. Anna, è la perdita di sangue dal naso che può avere diverse cause. A volte dipende dalla fragilità dei vasi sanguigni presenti nelle cavità nasali, spesso associata a un raffreddore o a piccoli traumi che favoriscono la rottura dei capillari”. Che fare se la causa è questa? “In questo caso la terapia consiste nell’uso di pomate emollienti che aiutano la cicatrizzazione dei vasi. Se ciò non dovesse bastare, si può ricorrere alla cauterizzazione dei capillari con agenti chimici o con l’elettrocoagulatore da fare in anestesia locale”. Quali sono le altre cause che determinano la perdita di sangue dal naso? “Anche le alterazioni dei vasi sanguigni o i problemi del sangue che riducono la coagulazione, ci ha spiegato, possono favorire questo disturbo. Così come la pressione arteriosa alta può manifestarsi con episodi di epistassi”. Cosa è utile fare in ogni caso? “È opportuno rivolgersi ad uno specialista otorinolaringoiatra. Uno stratagemma utile è  applicare una pomata emolliente all’interno delle narici per poi stringere delicatamente la punta del naso tra pollice e indice per qualche minuto, tenendo la testa abbassata in avanti. Contrariamente a quello che si crede, infatti, è meglio non sollevare il mento”.

  • Cura e Prevenzione