Variazioni servizi agli Istituti Clinici Zucchi Carate Brianza

Fase 2: riprogrammazione visite ambulatoriali specialistiche con potenziamento linee telefoniche e variazione accessi

Si informano gli utenti che, al fine di riprendere in sicurezza e con gradualità le attività sospese, tutte le prenotazioni di prestazioni specialistiche ambulatoriali confermate prima del 18 maggio 2020 devono essere riprogrammate attraverso le seguenti modalità:

Al fine di agevolare e velocizzare le prenotazioni, da venerdì 29 maggio, il servizio di call center è potenziato con 30 nuove linee telefoniche.

Sono esenti dalla riprogrammazione telefonica o tramite sito internet:

  • le prestazioni in primo accesso richieste con classe di priorità U (Urgente) o B (Breve) che sono prenotabili di persona presso il C.U.P. ;
  • Le prestazioni fisioterapiche che sono prenotabili al numero 0362 986539 ;
  • chi è già stato contattato dalla Struttura per la riprogrammazione della prestazione.

Accesso all’ospedale

Per accedere all’ospedale e durante la permanenza nei suoi ambienti, gli utenti sono tenuti a:

  • indossare la mascherina chirurgica;
  • mantenere almeno un metro di distanza dalla persona più vicina;
  • frizionare le mani con gel igienizzante.

Attenzione: per conoscere le nuove modalità di ingresso e visite, le misure di sicurezza adottate dagli ospedali per la Fase 2, si prega di leggere attentamente le norme e le informazioni contenute nella pagina dedicata ‘Ospedale Sicuro’.

Sospensione visite ai pazienti

Informiamo gli utenti che a partire dal 2 aprile, non sono consentite visite a pazienti degenti. I parenti dei pazienti ricoverati possono ricevere informazioni secondo le seguenti modalità informative:

  • contatto diretto da parte dei medici: dalle 14.00 alle 15.00, i medici di reparto contattano telefonicamente il familiare individuato come riferimento sin dall’ingresso del paziente, provvedendo ad un aggiornamento delle condizioni cliniche del paziente. La telefonata di aggiornamento avviene:
  • quotidianamente (almeno una volta al giorno) per i pazienti in condizioni cliniche seriamente compromesse;
  • in base alle necessità di comunicazione da parte dei medici, per i pazienti in condizioni meno critiche;
  • Breve chiamata ai medici: dalle 15.00 alle 16.00, i medici si rendono disponibili ad accettare brevi telefonate dai parenti al numero di reparto, salvo emergenze di reparto.