Press

Cerca Comunicato

 

Anno

Mese

Ospedale

Testo

CONTATTI PER LA STAMPA

Dott.ssa
Vittoria Cereseto


Tel: 02 89011300
E-mail: ufficiostampa@grupposandonato.it
 

Dolore al calcagno: cosa fare?

Il dolore calcaneare, o talvolta la fascite plantare, è spesso legata anche a un’alterazione biomeccanica del piede.

Le protesi monocompartimentali per il ginocchio: una soluzione mini invasiva

Pensare a una sostituzione articolare solo in termini di protesi totale del ginocchio è quindi inadeguato.

2^ Giornata Nazionale della Salute della Donna

L’obiettivo di questa giornata nazionale è focalizzare l'attenzione su temi molto importanti come la prevenzione attraverso stili di vita corretti.

Valvola mitralica insufficiente: quando eseguire l'intervento di correzione

La valvola mitralica si definisce “insufficiente” quando non si chiude bene e di conseguenza una parte del sangue torna indietro nella cavità atriale.

Urologia: calcolosi, la cura al policlinico san donato è anche per i bambini

Una delle concause risiede nel sempre più diffuso consumo di ‘cibo spazzatura’ e nel conseguente incremento di disturbi metabolici che colpiscono i bambini sin dalla prima infanzia.

La rivascolarizzazione miocardica "estrema" in circolazione extracorporea (CEC)

la rivascolarizzazione miocardica "estrema" in circolazione extracorporea (CEC) è una procedura riservata ai pazienti con malattia severa delle coronarie.

La densità del seno: con la mammografia è possibile valutarne ghiandole e tessuto adiposo

La sua densità può ridursi con l’età ma, nella maggior parte delle donne, le variazioni sono minime.

Restrizioni alimentari o integratori a vita? il “dilemma” degli interventi bariatrici

Alcune patologie, come una voluminosa ernia iatale o un importante reflusso gastroesofageo sconsigliano di fare una sleeve gastrectomy.

La rivoluzionaria dieta salvacuore

Tutte le vitamine sono cardioprotettive se assunte con una dieta ricca di frutta e verdura e non tramite altri supplementi che, in dosi molto alte, potrebbero addirittura far salire il rischio cardiaco.

Ultrasuoni in anestesia locoregionale e blocchi nervosi ecoguidati

Con l'ecografia è oggi possibile vedere l'anatomia reale del paziente specifico, la quale varia notevolmente da un soggetto all’altro. Quindi si può procedere in modo molto preciso e depositare l'anestetico nella maniera ottimale.

X