Prof. Luigi Zagra

Prof. Luigi Zagra

Chirurgo Ortopedico

Chirurgia ortopedica, Ortopedia e traumatologia, Ortopedia

Curriculum

Il Prof. Luigi Massimo Zagra è Responsabile dell'Unità Operativa di Chirurgia dell’Anca I dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano.

Il suo percorso formativo all’Università degli Studi di Milano inizia con la Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1991 e prosegue con la Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia nel 1996.

Svolge la sua carriera clinica all’Istituto Galeazzi prima come Assistente, in seguito come Aiuto e infine come Responsabile del reparto di Chirurgia dell’Anca che attualmente dirige. È Professore a contratto per la Scuola di Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia dell’Università degli Studi di Milano, ed è abilitato all’insegnamento di patologie dell’apparato locomotore come Professore di prima fascia.

È Autore e coautore di 130 articoli pubblicati su riviste nazionali ed internazionali, nonché Ospite e Relatore in più di 500 congressi in Italia e all'estero. Vanta al suo attivo oltre 5.000 interventi di Chirurgia Ortopedica Maggiore, con particolare focus sulla Chirurgia dell’Anca.

Nel corso della sua carriera Il Prof. Luigi Zagra diviene Presidente della European Hip Society, Presidente della Società Italiana dell’Anca e membro della Commissione Etica della Federazione Europea delle Società di Ortopedia e Traumatologia (EFORT), con cui redige il codice etico dei chirurghi ortopedici europei.

Attualmente è Chairman della Commissione Scientifica della European Hip Society e della Società Italiana dell’Anca, nonché membro dell’Executive Committee di EFORT, della Commissione Internazionale dell'American Association of Hip and Knee Surgeons, e del Comitato Scientifico del Registro Italiano ArtroProtesi.

Esegue quotidianamente interventi di chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio per il trattamento dell’artrosi, in particolare nei casi complessi di displasia congenita, malformazioni dell’età evolutiva e post-traumatiche, artrite reumatoide, necrosi in pazienti giovani e anche in anziani che necessitano di impianti particolari, per prevenire ogni possibile complicanza. Tratta numerosi casi di fallimento di precedenti impianti in particolare usura dei materiali come nelle protesi metallo-metallo o nel polietilene di vecchia generazione, protesi dolorose, mobilizzate, instabili, infette, utilizzando tecniche rispettose dei tessuti e non invasive e impianti all’avanguardia in ceramica e titanio, anche cementati.

Lingue Parlate

  • Inglese
  • Italiano

Formazione

  • Università degli Studi di Milano
    Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia - 1996
  • Università degli Studi di Milano
    Laurea in Medicina e Chirurgia - 1991