Prof. Antonio Bartorelli

Prof. Antonio Bartorelli

Cardiologo

Cardiologia

Curriculum

Il prof. Antonio Bartorelli è Responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia Interventistica Universitaria presso l’IRCCS Ospedale Galeazzi - Sant’Ambrogio di Milano.

Dopo avere conseguito, nel 1978, la laurea in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano, nel 1980 si è specializzato in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare sempre presso il medesimo ateneo.

Nel corso della sua carriera professionale dal 1984 al 1992 è stato Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) presso il Centro di Studio per le Ricerche Cardiovascolari con sede presso la Cattedra di Cardiologia dell’Università degli Studi di Milano, Centro Cardiologico Monzino, IRCCS di Milano.

Nel triennio 1987-1989, ha svolto attività di ricerca sperimentale e clinica come Visiting Scientist presso la Cardiology Branch del National Heart, Lung and Blood Institute (NHLBI), National Institutes of Health (NIH) di Bethesda, Maryland, Stati Uniti dopo avere ottenuto una borsa di Studio NATO-CNR (Advanced Fellowship Program per le scienze biologiche e mediche) e nel 1989 una Fellowship FAES del NHLBI. Dal suo ritorno in Italia, ha proseguito l’attività di ricerca clinica nel campo della cardiologia interventistica mirata allo studio di nuovi device e di tecniche innovative per il trattamento della patologia aterosclerotica coronarica, dell'infarto miocardico acuto e dell'imaging intravascolare.

Dal 1992 al 2022 ha diretto l’Unità Operativa di Cardiologia Invasiva, Diagnostica ed Interventistica del Centro Cardiologico Monzino, IRCCS di Milano.

Per quanto concerne la carriera universitaria, è stato dapprima Professore Associato di Cardiologia (2001-2016) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano e dal 2016 è Professore Ordinario di Cardiologia presso il medesimo ateneo.

Il prof. Bartorelli è esperto riconosciuto a livello nazionale e internazionale nel campo della cardiologia interventistica sia per quanto concerne il trattamento e la diagnostica invasiva della malattia aterosclerotica coronarica (angioplastica, impianto di stent medicati, imaging intravascolare) e periferica (angioplastica con impianto di stent delle arterie carotidi, iliaco-femorali e renali e impianto di endoprotesi vascolari per la correzione non chirurgica degli aneurismi dell'aorta addominale).

Vanta una vasta e comprovata esperienza sia nel trattamento percutaneo delle patologie coronariche più complesse (malattia trivascolare, malattia del tronco comune, stenosi severamente calcifiche, stenosi in biforcazione), sia delle tecniche utilizzate per le patologie strutturali cardiache quali impianto di valvole protesiche per via percutanea (TAVI), chiusura dei difetti del setto interatriale (DIA), del forame ovale pervio (PFO) e dei leak paravalvolari.

Ha pubblicato 460 articoli scientifici su prestigiose riviste scientifiche internazionali con rilevanti risultati bibliometrici e 25 capitoli di libri in lingua inglese. Svolge attività di revisore scientifico per importanti riviste del settore tra le quali Circulation, Journal of the American College of Cardiology, Journal of the American College of Cardiology: Cardiovascular Interventions, European Heart Journal, Catheterization and Cardiovascular Interventions, EuroIntervention e American Journal of Cardiology.  Inoltre è membro del Comitato Editoriale di Catheterization and Cardiovascular Interventions e del Journal of the Society for Cardiovascular Angiography & Interventions. 

Dal 1995, è Faculty Member del Transcatheter Cardiovascular Therapeutics (TCT) meeting, uno dei più importanti congressi a livello mondiale di cardiologia interventistica. Inoltre è membro delle seguenti società scientifiche:

  • American College of Cardiology (ACC)
  • European Society of Cardiology (ESC)
  • Società Italiana di Cardiologia Interventistica (GISE)
  • Società Italiana di Cardiologia (SIC)

Lavora presso

IRCCS Ospedale Galeazzi - Sant'Ambrogio

Lingue parlate

  • Inglese
  • Italiano