Fase 2: ospedale sicuro contro il coronavirus

Un ospedale sicuro è un diritto di tutti. Per questo, con l’avvio della fase 2 del contenimento dell’epidemia da coronavirus, tutte le strutture del Gruppo San Donato hanno rivisto la propria organizzazione per garantire a pazienti, accompagnatori e dipendenti un accesso e una permanenza in totale sicurezza.

Cosa significa Ospedale Sicuro?

Vuol dire percorsi interni ben definiti, modalità di accesso controllate, norme di sicurezza da rispettare, orari ampliati per dilazionare le attività, fruizione dei servizi ripensati per evitare assembramenti (dalle prenotazioni all’accesso al pronto soccorso).

Ecco i dettagli della organizzazione GSD in Fase 2.

Organizzazione: aree COVID e NON COVID

Per far fronte all’epidemia, sono stati organizzati diversi percorsi interni alle strutture Covid e non Covid e sono stati riorganizzati gli spazi interni creando:

  • aree COVID, zone isolate dedicate alla cura dei pazienti affetti da COVID-19. 
  • aree NON COVID, dove viene svolta la consueta attività di ricovero e ambulatoriale, su pazienti NO COVID.

Chi può accedere all’ ospedale

Accedono all’ospedale SOLO le persone che devono fruire di prestazioni sanitarie urgenti, programmate o amministrative e gli operatori interni della struttura.

Chi non può accedere all’ospedale

NON PUO’ accedere all’ospedale chi:

  • è sottoposto alla misura di quarantena prevista dalle disposizioni di legge; 
  • negli ultimi giorni ha avuto o ha ancora, nel momento dell’accesso in ospedale, sintomatologia da infezione respiratoria e febbre superiore o uguale a 37,5°C
  • è risultato positivo al tampone per virus SARS-CoV-2;
  • negli ultimi 14 giorni ha avuto contatti stretti con soggetti risultati positivi al virus SARS-CoV-2.

Attenzione: in caso di presenza di una delle condizioni sopra indicate, ma con l’indicazione del medico di base di recarsi in ospedale, si prega di comunicarlo al personale preposto alla sorveglianza presso l’ingresso della struttura e di seguire il percorso specifico che verrà indicato. 

L'accesso non è consentito agli accompagnatori eccezione fatta per:

  • minori 
  • disabili
  • utenti fragili, non autosufficienti 
  • persone con difficoltà linguistiche-culturali

Solo nei casi menzionati sopra è consentito l'accesso ad un solo accompagnatore.

Come accedere all’ospedale: tutela te stesso e gli altri 

Tutti gli accessi alla struttura richiedono di:

    • frizionare le mani con soluzione idroalcolica in ingresso e in uscita; 
    • indossare la mascherina chirurgica;
    • mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1 metro dalla persona più vicina.

Attenzione: non è consentito l’utilizzo di maschere dotate di valvola di efflusso.

Prenotazioni

L’accesso al servizio prenotazioni è consentito solo telefonicamente o online tramite il sito. Gli sportelli CUP rimangono attivi solo per l’accettazione delle visite del giorno e per la prenotazione delle visite urgenti.

Per il pagamento del ticket, ove possibile, si dovrà privilegiare l'utilizzo dei servizi di pagamento online o mediante riscuotitrice automatica, prestando attenzione ad evitare situazioni di assembramento.

Anche gli accessi ai punti prelievi devono essere regolamentati di norma attraverso prenotazione.

Orari

Sono stati stabiliti orari di erogazione delle prestazioni ambulatoriali ampliati, in parallelo con gli orari di svolgimento dell'attività sanitaria, per limitare la concentrazione di persone.

Accesso al pronto soccorso

In Pronto Soccorso, sono rigorosamente mantenuti percorsi separati all’ingresso e all’interno delle aree di emergenza.

All’ingresso, i pazienti vengono sottoposti ad un pre-triage in un’area identificata e dedicata, per valutare le condizioni cliniche in relazione al COVID-19 sulla base della misurazione della temperatura e di un’anamnesi, per verificare la storia di malattie respiratorie pregresse o in corso.

Pazienti e accompagnatori devono essere dotati di mascherina chirurgica e di guanti per tutto il tempo di permanenza.

Servizio di Teleconsulto 

Tra le nuove modalità di erogazione delle visite specialistiche c’è anche il servizio di Teleconsulto, che ti permette di fare video visite, controlli, ottenere consulti medici con gli specialisti di GSD direttamente on line attraverso smartphone, pc o tablet. 

Il servizio di telemedicina è già attivo per molte strutture di Gruppo San Donato, in questa pagina puoi vedere quali sono gli Ospedali che offrono il teleconsulto e scoprire di più su questa nuova modalità di video visita.

Le informazioni sulla ripresa delle attività dai nostri Ospedali

È possibile rimanere sempre aggiornati sulle modalità d'accesso, i servizi, attività cliniche e ambulatoriali disponibili e in fase di riattivazione in tutti i nostri Ospedali, durante la Fase 2 .

Scegli l’ospedale, clicca sul link e scopri tutte le informazioni relative alla struttura selezionata. 

Fase 2 IRCCS Policlinico San Donato

Fase 2 IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi

Fase 2 IRCCS Ospedale San Raffaele

Fase 2 Isituto Clinico San Siro

Fase 2 Isituto Clinico Sant'Ambrogio

Fase 2 Casa di Cura La Madonnina

Fase 2 Istituti Clinici Zucchi - Monza

Fase 2 Istituti Clinici Zucchi Monza - Wellness Clinic

Fase 2 Istituti Clinici Zucchi - Carate Brianza

Fase 2 Istituti Clinici Zucchi - Brugherio

Fase 2 Istituto di Cura Città di Pavia

Fase 2 Istituto Clinico Beato Matteo

Fase 2 Policlinico San Marco 

Fase 2 Policlinico San Pietro 

Fase 2 Istituto Clinico Villa Aprica

Fase 2 Smart Clinic

Fase 2 Palazzo della Salute